13 Ott
Additivi alimentari
19 visualizzazioni
0 commenti

E388 – Acido tiodipropionico

L’acido tiodipropionico (E388) è una sostanza chimica che viene utilizzata come additivo alimentare. Si tratta di un sale di sodio del tioacido, un acido organico, che ha un sapore acido e leggermente amaro. Si presenta sotto forma di polvere bianca cristallina e viene utilizzato come agente di controllo dell’acidità.

L’acido tiodipropionico si trova in alcuni alimenti come carne, pesce, latticini, frutta secca, cereali, dolci e cibi in scatola. Può anche essere aggiunto ai prodotti alimentari per migliorarne il sapore, la consistenza, la stabilità e la conservazione.

L’E388 è uno degli additivi alimentari autorizzati dall’Unione Europea. È stato approvato per l’uso nei prodotti alimentari nel 1971 ed è considerato sicuro per l’uso nei prodotti alimentari. Tuttavia, sono state segnalate diverse preoccupazioni sulla sicurezza dell’E388. Il National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) lo classifica come una sostanza chimica potenzialmente pericolosa se non è utilizzata correttamente.

L’acido tiodipropionico può avere effetti indesiderati sulla salute, compresi mal di testa, nausea, vomito, diarrea, disturbi dell’apparato digerente e problemi respiratori. È importante notare che i sintomi possono variare da persona a persona. Ecco perché è importante leggere attentamente le etichette dei prodotti alimentari per assicurarsi di non consumare troppo E388.

D’altra parte, l’E388 può anche avere alcuni benefici. La ricerca ha dimostrato che l’acido tiodipropionico può avere effetti antimicrobici che possono ridurre l’accumulo di batteri nel prodotto alimentare. Inoltre, può anche contribuire a ridurre la formazione di gas in alcuni alimenti, come i prodotti da forno.

In conclusione, l’acido tiodipropionico (E388) è un additivo alimentare autorizzato dall’Unione Europea. Si trova in alcuni alimenti comuni come carne, pesce, latticini, frutta secca, cereali, dolci e cibi in scatola. Può anche essere aggiunto ai prodotti alimentari per migliorarne la consistenza, il sapore, la stabilità e la conservazione. Tuttavia, è importante ricordare che l’E388 può anche avere effetti indesiderati sulla salute se utilizzato in eccesso. Pertanto, è importante leggere attentamente le etichette dei prodotti alimentari per assicurarsi di non consumare troppo E388.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l’errore


Per approfondire l’argomento sull’additivo E388 consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed