30 Ago
Additivi alimentari
26 visualizzazioni
0 commenti

E161g – Cantaxantina

La cantaxantina (E161g) è un additivo alimentare molto utilizzato in numerosi prodotti alimentari e bevande, soprattutto come colorante. Si tratta di un pigmento di origine naturale, creato dal trattamento di una sostanza chimica chiamata canthaxantina. Si tratta di una sostanza che viene estratta dal fungo Xanthophyllomyces dendrorhous, che cresce in alcune aree del mondo.

La cantaxantina (E161g) è un pigmento giallo-arancione che viene utilizzato come colorante alimentare. È una delle più antiche sostanze coloranti utilizzate nell’industria alimentare e può essere trovata in una vasta gamma di prodotti alimentari, come gelati, succhi di frutta, prodotti da forno, prodotti da forno, caramelle, snack e patatine fritte.

Questo additivo alimentare è sicuro per l’uso alimentare. La sostanza chimica è stata approvata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Tuttavia, è importante notare che alcuni paesi europei, come l’Italia, hanno limitato l’uso di alcuni additivi alimentari, tra cui la cantaxantina.

La cantaxantina (E161g) può essere utilizzata come colorante alimentare, ma può anche essere utilizzata come antiossidante naturale. Può aiutare a prevenire il danno causato dai radicali liberi, proteggendo le cellule dai danni indotti dai raggi UV. Inoltre, è un antiossidante naturale che può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

La cantaxantina (E161g) è un pigmento sicuro per l’uso alimentare e può essere utilizzato in molti prodotti alimentari in tutto il mondo. Tuttavia, è importante notare che alcuni paesi europei, come l’Italia, hanno limitato l’uso di alcuni additivi alimentari, tra cui la cantaxantina. Pertanto, è importante leggere sempre l’etichetta dei prodotti che si acquistano, per essere sicuri che non contengano la cantaxantina. Inoltre, è importante consultare un professionista sanitario qualificato prima di assumere qualsiasi supplemento contenente la cantaxantina.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l’errore


Per approfondire l’argomento sull’additivo E161g consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed