0 Chilometro
22 Lug
Additivi alimentari
35 visualizzazioni
0 commenti

E417 – Gomma di tara

L'additivo alimentare E417, noto anche come gomma di Tara, è una sostanza naturale ricavata dalle piante della famiglia della Fabaceae. Si tratta di una gomma resinosa ottenuta dalle giovani gemme di una varietà di piante, appartenenti al genere Caesalpinia, chiamata anche Tara o Tara (Caesalpinia spinosa). Viene utilizzata come agente addensante, stabilizzante, emulsionante e gelificante in vari alimenti, come gelati, budini, salse, condimenti e prodotti da forno.

L'E417 è una sostanza sicura e di solito è ampiamente impiegata come additivo alimentare, in quanto non provoca effetti collaterali se assunto in quantità normali. Tuttavia, alcune persone possono sviluppare allergie o reazioni avverse a questo additivo.

La gomma di Tara è una sostanza naturale, ma può essere sintetizzata in laboratorio. Può essere estratta da varietà di piante come il pino marittimo, l'acacia senegal e la carruba. La gomma di Tara può anche essere ottenuta dalle gemme delle piante di Tara, che crescono in America centrale, nel sud-ovest degli Stati Uniti e nel Sudamerica.

In generale, l'E417 è un additivo alimentare sicuro e può essere utilizzato per addensare, stabilizzare, emulsionare e gelificare vari alimenti. Può essere utilizzato in salse, gelati, budini, condimenti, prodotti da forno e persino in alcune bevande. È anche ampiamente utilizzato nei prodotti per la cura della pelle, come creme, lozioni e prodotti solari.

Tuttavia, alcune persone possono avere allergie o reazioni avverse all'additivo alimentare E417, quindi è importante leggere attentamente l'etichetta dei prodotti che si acquistano e assicurarsi che non contengano questo additivo prima dell'acquisto. Se si riscontrano reazioni avverse, è importante consultare immediatamente un medico o un professionista sanitario qualificato. È anche importante evitare l'uso di prodotti contenenti E417 se si è allergici ad altri additivi alimentari.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l'errore


Per approfondire l'argomento sull'additivo E417 consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed