21 Dic
Allenamento, Corsa, Sport, Medicina Sportiva, Palestra e Fitness, Tennis e Padel, Nuoto, Nozioni, Fisiologia, Salute e benessere
210 visualizzazioni
0 commenti

Dolore al fianco destro: cause e rimedi

Il dolore al fianco destro dell’addome può derivare da una serie di condizioni mediche le cui ragioni variano notevolmente. La maggior parte delle volte, il dolore nella parte inferiore destra dell’addome è temporaneo e non rappresenta motivo di preoccupazione, risolvendosi da solo entro uno o due giorni.

Tuttavia, se il fastidio persiste o peggiora, è fondamentale consultare un professionista medico. Un medico esperto sarà in grado di valutare accuratamente i sintomi, condurre le opportune indagini diagnostiche e formulare una diagnosi precisa per garantire il trattamento adeguato. La salute è una priorità, quindi non esitare a cercare assistenza medica quando necessario.

Perchè fa male il fianco destro durante l’allenamento?

Il dolore al fianco destro durante l’allenamento è un fastidio comune tra atleti, soprattutto tra i corridori, ciclisti e calciatori. Questo disturbo può causare disagio e rallentare le prestazioni sportive. Ma perché il fianco destro fa male durante l’allenamento? Ecco alcune spiegazioni basate sulle informazioni fornite nei testi.

La ragione precisa di questo genere di dolore non è ancora completamente chiara, tuttavia si ipotizza che possa essere collegata a un temporaneo aumento del flusso sanguigno al fegato e alla milza durante l’attività fisica. Questo aumento potrebbe causare un temporaneo e leggero ingrossamento di questi organi, noto come epato-splenomegalia, e da qui il dolore.

Un’altra delle cause principali di questo dolore può essere la debolezza muscolare. Quando i muscoli e i legamenti che supportano il fegato e la cistifellea non sono sufficientemente allenati, possono verificarsi spasmi durante l’attività fisica intensa. Questi spasmi tendono a diminuire quando il ritmo si riduce e quando i muscoli addominali e dorsali vengono potenziati.


Un’altra possibile causa è una dieta scorretta. Consumare una grande quantità di grassi e carboidrati prima dell’allenamento può mettere sotto stress il fegato poiché richiede un notevole sforzo per gestire la richiesta di glicogeno durante l’esercizio fisico intenso e prolungato.

La prevenzione di questo fastidioso dolore al fianco destro durante l’allenamento può essere ottenuta attraverso alcune strategie. Prima di tutto, è importante respirare correttamente durante l’attività fisica, utilizzando la respirazione diaframmatica per evitare il fiato corto e consentire ai legamenti del fegato di rilassarsi.

Eseguire esercizi di rinforzo muscolare, in particolare per addominali e dorsali, può aiutare a prevenire questi spasmi. Inoltre, una dieta bilanciata con la giusta quantità di carboidrati e grassi è essenziale, mentre è consigliabile evitare il consumo eccessivo di tè, caffè, cioccolato e frutta secca.

Quanto dura il dolore al fianco destro?

La durata del dolore al fianco destro durante l’allenamento può variare in base alle circostanze. Questo fastidio si innesca spesso durante l’attività fisica intensa, ma tende a diminuire o scomparire quando si riduce il ritmo. Solitamente il dolore al fianco destro dura per diversi minuti ma si risolve completamente in non più di qualche ora. Quando si verifica il dolore, è possibile alleviarlo espirando con le labbra socchiuse e applicando una leggera pressione sulla zona del fegato. In generale, la durata del dolore al fianco destro può variare da persona a persona, ma seguendo le giuste pratiche, si può solitamente attenuare o eliminare durante l’allenamento.


Non sottovalutare il dolore al fianco destro

Di norma, il dolore nell’addome inferiore destro non rappresenta di per se un motivo di preoccupazione, ma è necessario reagire prontamente se si verificano dolori addominali improvvisi e intensi o se sono presenti sintomi aggiuntivi. Quando sorge il dubbio se il dolore costituisca un’emergenza, è fondamentale essere informati sui segnali da non sottovalutare.

Questi segnali possono indicare problemi più seri, tra cui:

Il senso di oppressione al petto potrebbe essere un campanello d’allarme per problemi cardiaci, mentre il dolore al petto, alla mascella, al collo o al braccio è un segno classico di attacco di cuore. La difficoltà respiratoria e le vertigini o la sensazione di svenimento potrebbero anch’essi indicare un’emergenza cardiaca.

La difficoltà o il dolore durante la deglutizione è un segnale che richiede attenzione immediata, potrebbe essere correlata a problemi nella trachea o nell’esofago. La sudorazione eccessiva, la febbre, il sangue nel vomito o nelle feci, la nausea e il vomito persistenti sono sintomi che non vanno trascurati, poiché possono essere indicativi di svariate condizioni gravi.

La colorazione gialla della pelle o degli occhi (ittero) potrebbe essere un segnale di problemi al fegato o alla cistifellea. La tensione notevole all’addome al tocco e un gonfiore anomalo dell’addome possono indicare una possibile emergenza chirurgica o un problema gastrointestinale grave.

Feci scure o simili al catrame possono suggerire un sanguinamento nell’apparato digerente, mentre una perdita costante di appetito e dimagrimento insolito potrebbero essere segnali di un problema sottostante che richiede un’indagine approfondita.

Quali sono le principali cause del dolore al fianco destro?

  • Indigestione: L’indigestione è una serie di sintomi digestivi, inclusi dolore addominale, gonfiore, nausea e rigurgito, che di solito si verificano dopo aver mangiato o bevuto. La maggior parte dei casi leggeri può essere trattata a casa, ma se i sintomi persistono per oltre due settimane, è consigliabile consultare un medico per escludere problemi sottostanti.
  • Gas intestinale: Il gas intestinale è causato dall’accumulo di aria e gas nel tratto digestivo, spesso dovuto a una digestione incompleta. Può causare dolore addominale, gonfiore e sensazione di “nodo” nello stomaco. Il rilascio di gas attraverso il rutto o la flatulenza solitamente fornisce sollievo.
  • Appendicite: L’appendicite è una condizione in cui l’appendice diventa infiammata, causando dolore improvviso e acuto nell’addome inferiore destro. Altri sintomi includono nausea, vomito, febbre e problemi intestinali. Il trattamento può richiedere un intervento chirurgico.
  • Infezione renale: Un’infezione renale, spesso causata da batteri provenienti dall’apparato urinario, può provocare dolore nella parte bassa dell’addome, ma di solito si manifesta nella parte posteriore o sui lati. Altri sintomi includono febbre, brividi e problemi urinari.
  • Calcoli renali: I calcoli renali, accumuli duri di minerali e sali nei reni, possono causare dolore acuto nell’addome inferiore, nella schiena, o nei fianchi quando si muovono attraverso le vie urinarie. Altri segni includono dolore durante la minzione e urine sanguinolente.
  • Ernia: Un’ernia si verifica quando una parte del corpo spinge attraverso il tessuto o il muscolo che la trattiene. Può causare dolore o disagio nella zona interessata, gonfiore e peggioramento con attività come il sollevamento. In alcuni casi, un’ernia può richiedere un trattamento d’emergenza.
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS): La sindrome dell’intestino irritabile è una condizione comune che colpisce il sistema digestivo, causando dolore addominale, cambiamenti nei movimenti intestinali, gonfiore e sensazione di evacuazione incompleta. La sua causa precisa è sconosciuta ma sembra essere legata all’interazione tra l’intestino e il cervello.
  • Malattia infiammatoria dell’intestino (IBD): L’IBS non deve essere confusa con le malattie infiammatorie dell’intestino come la colite ulcerosa e la malattia di Crohn. Queste condizioni causano infiammazione nell’apparato digerente e possono provocare dolore addominale, diarrea, stipsi e altri sintomi gravi.

Dolore al fianco destro nelle donne

Esistono diverse condizioni tutte femminili che possono causare dolore al fianco destro o nell’addome inferiore. Queste condizioni, che vanno dai crampi mestruali all’endometriosi, dalle cisti ovariche alle gravidanze extrauterine, possono comportare sintomi vari e richiedono attenzione medica tempestiva.

  • Dismenorrea (Crampi Mestruali): I crampi mestruali sono un sintomo del ciclo mestruale che può causare dolore nell’addome inferiore, spesso percepito su uno o entrambi i lati. Altri sintomi possono includere nausea, vomito, diarrea, e mal di testa. Si verificano prima o durante il ciclo mestruale.
  • Malattia Infiammatoria Pelvica (PID): La PID è spesso causata da un’infezione batterica, come gonorrea o clamidia, e può provocare dolore nell’addome inferiore. Altri sintomi includono secrezioni vaginali insolite, febbre, nausea o vomito, dolore durante il rapporto sessuale e bruciore durante la minzione. È importante trattare la PID per prevenire complicazioni.
  • Gravidanza Extrauterina: Una gravidanza extrauterina si verifica quando un ovulo fecondato si impianta al di fuori dell’utero. Oltre al dolore addominale, i sintomi possono includere sanguinamento vaginale, dolore alla spalla, e dolore durante la minzione o l’evacuazione.
  • Cisti Ovariche: Le cisti ovariche sono sacche piene di liquido che si formano sull’ovaio. Spesso non causano disagio e possono risolversi da sole. Tuttavia, le cisti ovariche di grandi dimensioni, specialmente se si rompono, possono causare sintomi gravi come dolore nell’addome inferiore, sensazione di pesantezza, e dolore durante il sesso o l’esercizio fisico.
  • Torsione Ovarica: La torsione ovarica si verifica quando l’ovaio (e talvolta la tuba di Falloppio) si torce, interrompendo il flusso sanguigno all’organo. Questa condizione causa dolore addominale inferiore grave e può essere accompagnata da nausea, vomito, sanguinamento vaginale anomalo o febbre. I sintomi possono variare se l’ovaio si torce e si svolge.
  • Endometriosi: L’endometriosi è una condizione cronica in cui le cellule endometriali crescono al di fuori dell’utero, provocando crampi severi e dolore addominale inferiore. Può anche causare dolore durante il rapporto sessuale, la minzione o l’evacuazione e mestruazioni abbondanti.

Dolore al fianco destro negli uomini

Allo stesso modo del sesso femminile, esistono diverse condizioni tutte maschili che possono causare dolore al fianco destro o nell’addome inferiore.

  • Torsione Testicolare: La torsione testicolare si verifica quando il testicolo si avvolge intorno al cordone spermatico, interrompendo il flusso sanguigno e causando dolore e gonfiore improvvisi nello scroto. Altri sintomi includono arrossamento o inscurimento insoliti dello scroto, nausea o vomito, posizione irregolare del testicolo e febbre.
  • Ernia Inguinale: L’ernia inguinale si verifica quando parte dell’intestino tenue o del grasso fuoriesce attraverso una zona debole dell’addome inferiore. È il tipo più comune di ernia e colpisce principalmente le persone assegnate di sesso maschile alla nascita. I sintomi includono una protuberanza nell’area dell’inguine, sensazione di pesantezza, dolore o bruciore, soprattutto durante sforzi, sollevamenti o tosse. Può diventare pericolosa se si blocca o strangola, manifestando sintomi come un aumento improvviso del dolore, febbre, o gonfiore.

Per approfondire l’argomento consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed

Tag: ,