10 Set
Additivi alimentari
19 visualizzazioni
0 commenti

E220 E229 – Solfuri

Gli E220-E229 sono gli additivi alimentari di categoria solfuri. Si tratta di sostanze che contengono zolfo, come acido solforico, bisolfiti, solfiti e vari tipi di acido solfidrico. Si trovano in una vasta gamma di prodotti alimentari, tra cui succhi di frutta, vino, succhi di verdura, frutta secca, alimenti confezionati, insaccati e alcuni tipi di pesce.

Gli E220-E229 vengono utilizzati principalmente come conservanti, al fine di prolungare la shelf life di un prodotto, prevenendo la formazione di muffe e batteri. Tuttavia, essi possono anche aiutare a mantenere una certa consistenza, colore e sapore degli alimenti, ed essere usati come agenti schiumogeni, stabilizzanti o addensanti.

È importante ricordare che, sebbene gli E220-E229 siano generalmente considerati sicuri da mangiare, in alcuni casi possono provocare intolleranze o allergie. In particolare, è stato riportato che le persone con asma o allergie respiratorie possono essere sensibili agli additivi alimentari E220-E229, che possono causare reazioni come difficoltà respiratorie, eruzioni cutanee, tosse e starnuti.

Inoltre, alcuni alimenti che contengono solfuri possono contenere anche altri additivi alimentari, come additivi coloranti, aromi artificiali, conservanti e aromi naturali. Tali sostanze possono anche interagire con gli E220-E229 e causare reazioni allergiche o intolleranze alimentari.

Per tal motivo, è sempre consigliabile leggere attentamente le etichette dei prodotti alimentari per verificare la presenza di solfuri, e parlarne con il proprio medico prima di mangiare qualsiasi alimento contenente tali additivi. Inoltre, è importante sostituire i cibi contenenti E220-E229 con alternative più sane, come frutta e verdura fresca, carni magre, pesce, uova e latticini senza grassi.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l’errore


Per approfondire l’argomento sugli additivi E220-E229 consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed