26 Ago
Additivi alimentari
25 visualizzazioni
0 commenti

E161c – Criptoxantina

L’E161c, nota anche come criptoxantina, è un additivo alimentare che viene ampiamente utilizzato nei prodotti alimentari. Si tratta di un pigmento naturale che fornisce agli alimenti una tonalità giallo-arancio brillante. Si trova principalmente in frutta e verdura come carote, albicocche, melone e papaia, ma viene anche utilizzato come additivo alimentare. Può essere aggiunto a prodotti alimentari come gelati, cereali, prodotti da forno, succhi di frutta e molti altri.

L’E161c è una sostanza sintetica che è stata approvata dall’Unione europea (UE) come additivo alimentare sicuro. La sostanza è una molecola di origine naturale composta da due molecole di riboflavina (vitamina B2) e una molecola di acido fumarico. Il suo effetto antinutrizionale è minimo, motivo per cui è considerato sicuro.

L’E161c è stato uno degli additivi alimentari più studiati, e sono stati effettuati molti test clinici per verificarne la sicurezza. Gli studi hanno dimostrato che non è stato associato a effetti avversi sulla salute umana. Tuttavia, si consiglia di limitare l’assunzione di prodotti alimentari contenenti l’E161 per evitare l’esposizione eccessiva.

L’E161c può essere utilizzato sia in alimenti a base di carne che in prodotti vegetali. Può essere utilizzato per colorare i prodotti alimentari, per preservarne la freschezza o per migliorarne l’aspetto. Può essere utilizzato per colorare pizze, salse, sughi, bevande, frutta secca, gelati, caramelle, dolci, pane, torte e molti altri prodotti alimentari.

La criptoxantina può essere utilizzata anche come colorante cosmetico. Può essere aggiunta a prodotti come eyeliner, mascara, blush, fondotinta e altri prodotti cosmetici. Tuttavia, non è consigliato l’uso di prodotti cosmetici contenenti l’E161c, poiché può causare reazioni allergiche.

In sintesi, l’E161c è un additivo alimentare sicuro che viene spesso utilizzato per colorare e preservare i prodotti alimentari. Può essere utilizzato anche come colorante cosmetico, ma non è consigliato per evitare reazioni allergiche. Si consiglia di limitare l’assunzione di prodotti alimentari contenenti criptoxantina per evitare l’esposizione eccessiva.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l’errore


Per approfondire l’argomento sull’additivo E161 consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed