24 Set
Additivi alimentari
31 visualizzazioni
0 commenti

E528 – Idrossido di magnesio

L’E528, chiamato anche idrossido di magnesio, è un additivo alimentare ampiamente utilizzato nell’industria alimentare. Si tratta di una polvere bianca, inodore, insolubile in acqua, e ha un sapore amaro.

L’additivo E528 viene utilizzato come agente lievitante, stabilizzante, regolatore di acidità e antiossidante. Si trova in molti prodotti alimentari come pane, prodotti da forno, prodotti da cucina pronti, condimenti per insalata, salse, prodotti a base di carne, prodotti lattiero-caseari, prodotti da forno salati e dolci, prodotti a base di soia, frutta secca, biscotti, pasticcini e altri prodotti alimentari.

L’drossido di magnesio è un additivo alimentare approvato dall’Unione Europea, che ne stabilisce l’uso e la quantità massima consentita nei prodotti alimentari. Poiché l’drossido di magnesio è un additivo alimentare sicuro, non è necessario effettuare alcun test di sicurezza alimentare prima dell’uso.

Esistono alcuni rischi legati all’utilizzo di E528. Se usato in dosi elevate, può causare diarrea, dolori addominali, nausea, vomito, vertigini, mal di testa e altri sintomi gastrointestinale. Inoltre, può anche causare effetti sistemici come aumento della pressione sanguigna e ritenzione di liquidi. Per questo motivo, è importante assicurarsi di seguire le istruzioni sull’etichetta del prodotto per assicurarsi di non assumere dosi eccessive.

Inoltre, l’drossido di magnesio può interagire con alcuni farmaci, come anticoagulanti, farmaci anti-ipertensivi e diuretici. Per questo motivo, si consiglia di chiedere al proprio medico prima di assumere prodotti contenenti E528.

In conclusione, l’drossido di magnesio è un additivo alimentare sicuro, ma è importante stare attenti a non assumere dosi eccessive. Si raccomanda inoltre di parlare con il proprio medico prima di assumere prodotti contenenti E528 se si prendono altri farmaci.

Per saperne di più sugli altri additivi alimentari visita la pagina di riferimento
Per qualunque inesattezza nel presente articolo dovuta ad un aggiornamento delle evidenze scientifiche in merito a questo additivo, si prega di scrivere una mail a [email protected] segnalando l’errore


Per approfondire l’argomento sull’additivo E528 consulta le ultime ricerche scientifiche su PubMed