14 Giu
Guide, Sport, Palestra e Fitness
71 visualizzazioni
0 commenti

Come scegliere una cyclette

Per scegliere una cyclette da casa in modo corretto è necessario valutare attentamente quelle che sono le caratteristiche che distinguono i vari modelli in commercio. Le varie cyclette in commercio generalmente presentano delle differenze sostanziali su pochi punti fondamentali: le dimensioni, la forma, il volano e il tipo di regolazione dello sforzo. La combinazione di queste caratteristiche, unità al marchio, determinerà poi la fascia di prezzo della cyclette. 
Se sei interessato all’acquisto di una spin bike e non di una cyclette puoi consultare questa guida.

Per prima cosa identifichiamo la tua altezza e il tuo peso

Una delle prime cose da valutare per quanto riguarda la scelta di una cyclette è quella di identificare l’altezza e il peso della persona che la utilizzerà. Esistono infatti in commercio cyclette più o meno grandi che supportano un peso più o meno elevato. 

Distanza pedale-sella: Per effettuare una pedalata corretta è necessario spingere sul pedale utilizzando l’avampiede in modo tale che la gamba non sia mai né completamente distesa né troppo piegata.
Per una pedalata corretta è necessario che la distanza tra il pedale e la sella rientri tra le proprie misure. Basta prendere la propria misura dal tallone al cavallo e confrontarla con le specifiche tecniche del modello in analisi.

Distanza manubrio-sella: lo stesso principio vale anche per le braccia. Durante la pedalata queste devono essere distese permettendo alla schiena di stare dritta o leggermente piegata in avanti. Questo punto presenta un eccezione in quanto è possibile anche posizionarsi con la schiena più inclinata in avanti in base alle proprie preferenze. L’ideale è quello di valutare una cyclette che permetta di regolare questa distanza a piacimento.

In generale, allo stesso modo in cui un adulto non può utilizzare una bicicletta per bambini (in quanto troppo piccola rispetto alla sua altezza), non si dovrebbe utilizzare una cyclette dalle misure ridotte rispetto alla propria altezza e al proprio peso.

È dunque necessario che le distanze pedale-sella e manubrio-sella siano adeguate all’altezza dell’utilizzatore e che il peso massimo supportato sia superiore (l’ideale è superiore del 20%) rispetto al peso dell’utilizzatore.


La massa del volano fa la differenza

Per capire l’importanza del volano in una cyclette è innanzitutto necessario conoscere la funzione di quest’ultimo. Il volano è un disco di metallo di una determinata massa che costituisce il sistema di allenamento della cyclette.

Maggiore sarà la massa del volano, maggiore sarà la forza necessaria per metterlo in moto durante la pedalata. Al contrario minore sarà la massa del volano più la pedalata risulterà leggera.

Questo ha una conseguenza importante nella scelta della cyclette in quanto a seconda delle esigenze individuali dovrà essere scelta una massa più o meno grande.

Ad esempio una persona anziana, la cui necessità sia quella di fare un po’ di movimento e non un allenamento, dovrà preferire una cyclette con una massa del volano minore. Al contrario una persona che voglia utilizzare la cyclette per perdere peso o allenarsi, dovrà scegliere una cyclette con una massa del volano maggiore.

Meglio scegliere una cyclette magnetica o elettromagnetica?

Per capire se è meglio scegliere una cyclette con una regolazione magnetica o elettromagnetica dello sforzo dobbiamo prima conoscere le differenze tra i due sistemi di regolazione

Regolazione magnetica dello sforzo

In questo tipo di cyclette è presente una fila di magneti che possono essere avvicinati o allontanati dal volano tramite una rotella manuale. Più i magneti saranno vicini al volano, tanto maggiore sarà la forza attrattiva che questi eserciteranno quest’ultimo rendendo necessario uno sforzo maggiore per metterlo in moto. All’opposto, più i magneti saranno lontani dal volano, minore sarà la forza esercitata su quest’ultimo rendendolo libero di girare senza nessuna resistenza aggiuntiva.

Regolazione elettromagnetica dello sforzo

Nelle cyclette con regolazione elettromagnetica dello sforzo, come nelle precedenti, la forza esercita sul volano proviene da una fonte magnetica generata questa volta da degli elettromagneti. Gli elettromagneti sono degli elementi elettrotecnici in grado di comportarsi come dei magneti al passaggio della corrente. Questo vuol dire che aumentando la quantità di corrente che scorre negli elettromagneti è possibile aumentarne la capacità frenante sul volano. Una cyclette con una regolazione elettromagnetica dello sforzo permetterà dunque, a parità di massa del volano, di ottenere un maggiore e più graduale aumento della resistenza.

Cyclette con accesso facilitato

In caso di problemi articolari risulta spesso difficile poter salire sulle cyclette. La forma che queste hanno, spesso non rende agevole la seduta.

Per ovviare a questo inconveniente, esistono in commercio delle cyclette con accesso facilitato che permettono alla persona di sedersi sul sellino senza dover necessariamente alzare la gamba. Questo tipo di cyclette sono principalmente indicate per tutte quelle persone con una ridotta mobilità articolare come ad esempio gli anziani.


Cyclette con seduta orizzontale

Come per le cyclette ad accesso facilitato, esistono in commercio delle cyclette con seduta orizzontale. Questo tipo di cyclette sono indicate specialmente per quelle persone che hanno la necessità di sostenere la schiena durante la pedalata e sono anche queste indicate per persone più anziane, con patologie o con ridotta mobilità articolare.

Quando è utile scegliere una cyclette salvaspazio?

Quando anche una normale cyclette risulta essere troppo grande per essere posizionata a casa, è possibile optare per una cyclette salvaspazio. Questo genere di cyclette normalmente risulta essere più piccola per occupare meno spazio possibile. Sta da sé che queste cyclette generalmente presentano una massa del volano minore e una struttura del telaio più esile. Sono quindi sconsigliate alle persone che vogliono scegliere una cyclette per l’allenamento ma sono consigliate soltanto a chi ha (veri) problemi di spazio.